142 result(s)
Page Size: 10, 20, 50
Export: bibtex, xml, json, csv
Order by:

CNR Author operator: and / or
more
Typology operator: and / or
Language operator: and / or
Date operator: and / or
more
Rights operator: and / or
2020 Report Open Access OPEN

Test funzionali e verifiche mediante emulazione di interazione della casa con strutture gerarchicamente superiori
Miori V., Russo D.
Il lavoro riguarda i test utilizzati per la valutazione delle performance delle funzionalità di condivisione informazione del "nodo casa" verso le strutture gerarchicamente superiori. Dopo aver presentato i concetti preliminari ed il contesto, il lavoro presenta le scelte tecnologiche e gli strumenti utilizzati per le misurazioni effettuate emulando le interazioni della piattaforma SHELL verso reti come Smart Community e Smart City. In particolare vengono descritti e applicati Zabbix, un software di monitoraggio di sistemi, e Speedtest, uno strumento per le misurazioni delle prestazioni di reti e l'uso della banda. Il lavoro si conclude mostrando i risultati dei test effettuati utilizzando un periodo di misurazioni come campione.Source: ISTI Technical Reports, 2020/025, 2020, 2020
DOI: 10.32079/isti-tr-2020/025

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Restricted


2020 Report Open Access OPEN

Analisi dello stato dell'arte e individuazione dei criteri per la misurabilità delle performace richieste al manager della sicurezza
Miori V., Russo D., Pillitteri L.
Nel presente documento viene analizzato lo stato dell'arte dei criteri esistenti in letteratura per la misura delle performance di un sistema per la gestione della sicurezza e delle emergenze. In dettaglio, il documento è strutturato in tre sezioni principali che trattano l'ambito di diagnosi, prognosi e tolleranza ai guasti. In ogni sezione vengono dapprima richiamati i concetti di base principali, e successivamente descritti i principali criteri di misura delle performance che sono potenzialmente applicabili nel caso del manager della sicurezza.Source: ISTI Technical Reports, 2020/020, 2020, 2020
DOI: 10.32079/isti-tr-2020/020

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Restricted


2020 Report Open Access OPEN

Studio e analisi di strumenti per le reti sensoriali per il comfort nella casa da parte dell'utente
Miori V., Russo D., Ferrucci L.
Il documento analizza le reti di sensori che fungono da infrastruttura per la rilevazione e la raccolta delle informazioni utili al miglioramento del comfort nelle abitazioni, ipotizzando le possibili soluzioni adottabili. Vengono altresì discusse le problematiche che dovranno essere affrontate nei laboratori di sperimentazione sul tema, oltre alla presentazione e all'analisi di alcuni strumenti hardware e software, consoni alla valutazione delle reti sensoriali stesse.Source: ISTI Technical Reports, 2020/021, 2020, 2020
DOI: 10.32079/isti-tr-2020/021

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Restricted


2020 Report Open Access OPEN

La definizione di dati, funzioni e servizi ascrivibili alla Black Box della casa
Miori V., Russo D., Pillitteri L.
Il documento riguarda la definizione dei dati e delle funzioni riferibili alla cosiddetta "Black Box" della casa. Il concetto di Black Box della casa è da intendersi come una sorta di alter ego virtuale, costituito appunto da dati e funzioni, di tutti i sistemi e gli eventi ad essi relativi che si sono manifestati all'interno della casa, e che ricadono nei domini dell'Energy, Safety & Security, e Comfort manager. La Black Box è dunque concepita come una impronta digitale dello stato della casa, aggiornata e storicizzata nel tempo, che deve essere non modificabile, non accessibile in scrittura, e tale da garantire l'integrità dei dati e l'accesso ad essi ai soli autorizzati. Una sorta di "carta di identità" della casa e di tutti i suoi sistemi e servizi, intesa anche come strumento a garanzia dei diversi proprietari che nel tempo potrebbero entrarne in possesso.Source: ISTI Technical Reports, 2020/026, 2020, 2020
DOI: 10.32079/isti-tr-2020/026

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Restricted


2020 Report Open Access OPEN

Le caratteristiche funzionali e tecnologiche della "black box" domestica
Miori V., Russo D., Pillitteri L.
Nella home automation tradizionale, i differenti servizi presenti hanno ciascuno un loro framework, col risultato che i vari servizi sono indipendenti, non colloquiano, non interagiscono fra loro e la sicurezza non è completamente garantita. Diversamente, col framework di interoperabilità sviluppato nel presente progetto, i servizi diventano interoperabili, si scambiano informazioni e possono garantire un livello di sicurezza molto elevato. Oltre a ciò, nel framework è stato previsto di sviluppare un servizio del tutto innovativo, che sia in grado di monitorare e tenere traccia di tutte le azioni e i dati degli edifici domestici, ovvero una vera e propria scatola nera domestica (black box). In questa specifica attività, si analizzeranno e si individueranno le caratteristiche funzionali, strutturali e tecnologiche della scatola nera domestica, in modo che possa essere facilmente integrata nel framework.Source: ISTI Technical Reports, 2020/027, 2020, 2020
DOI: 10.32079/isti-tr-2020/027

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Restricted


2020 Report Open Access OPEN

Validazione dei criteri per la misurabilità delle performance richieste al manager dell'efficienza energetica
Miori V., Russo D., Ferrucci L.
In questo documento vengono analizzate le metodologie adottate per la validazione dei criteri per la misurabilità delle performance richieste al manager dell'efficienza energetica del progetto SHELL. Nella prima parte del documento viene introdotta l'architettura del manager dell'energia e successivamente vengono esaminati i parametri di riferimento per le performance che il manager deve soddisfare A tal proposito viene preso in considerazione lo standard internazionale LEED, atto a certificare l'efficienza raggiunta dal manager. Ai fini della validazione di tali criteri, nella seconda parte del documento, vengono descritti quatto casi di studio sviluppati durante le attività progettuali.Source: ISTI Technical Reports, 2020/022, 2020, 2020
DOI: 10.32079/isti-tr-2020/022

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Restricted


2020 Report Open Access OPEN

La caratterizzazione dei test funzionali per la valutazione delle performance delle funzionalità di condivisione informazione del "nodo casa"
Miori V., Russo D.
Il lavoro riguarda la caratterizzazione dei test funzionali per la valutazione delle performance delle funzionalità di condivisione informazione del "nodo casa". Il lavoro si è tradotto nell'individuazione sia del contesto nel quale andavano eseguiti tali test funzionali, sia degli strumenti idonei per valutare le procedure di condivisione relative alle prestazioni del software in termini di qualità, affidabilità e robustezza. A tal fine, il documento è organizzato come segue: presentazione dell'ambiente all'interno del quale andranno valutate le performance in questione e cioè l'infrastruttura Cloud Nuvola IT Self Data Center di Telecom Italia; analisi critica delle prestazioni del Cloud; analisi degli elementi e dei test da considerare in merito alla verifica della qualità del software; descrizione dei requisiti e delle funzionalità appropriati per lo specifico contesto, degli applicativi dedicati al monitoraggio; presentazione di due strumenti software di monitoraggio, individuati come possibile supporto alla successiva fase di vera e propria esecuzione sul campo dei test funzionali e verifiche mediante emulazione di interazione della casa con strutture gerarchicamente superiori.Source: ISTI Technical Reports, 2020/024, 2020, 2020
DOI: 10.32079/isti-tr-2020/024

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Restricted


2020 Report Open Access OPEN

Monitoraggio strutturale dell'"involucro casa" e gestione emergenze/evacuazione
Miori V., Russo D.
Lo scopo del presente report è quello di caratterizzare le politiche di gestione di emergenze negli ambienti di vita tramite la cooperazione con sistemi intelligenti ed interattivi, per permettere sia la gestione degli allarmi verso i primi soccorritori e i familiari, e l'attuazione, in modo automatico, delle operazioni necessarie alla gestione di tali emergenze e al supporto degli occupanti dell'ambiente interessato. Tale step è basato essenzialmente sullo sviluppo di sistemi di autodiagnosi degli edifici e del comportamento degli occupanti per l'assistenza in condizioni d'emergenza (rilevamento stato di danno, scelta via di esodo più sicura, stima vita utile residua, comportamento degli occupanti e loro guida in caso di emergenza). Anziché indicare una mera lista di operazioni, e al fine di comprendere l'efficacia delle politiche di gestione coordinate al sistema fisico e software, le attività si concentrano sul comprendere l'aiuto dato da tali soluzioni al processo di esodo da un punto di vista comportamentale, tramite prove relative di validazione in comparazione alle condizioni attuali.Source: ISTI Technical Reports, 2020/023, 2020, 2020
DOI: 10.32079/isti-tr-2020/023

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Restricted


2020 Report Restricted

A fundamental challenge for IoT development
Miori V., Russo D., Ferrucci L.
The Internet of Things (IoT) paradigm aims to build a global network infrastructure for discovering and interconnecting billions of smart devices. One of the most critical application domains for IoT is Domotics: thanks to the entry of big new players, such as Google and Amazon, Domotics has received new impetus. However, Domotics and IoT still suffer from the existence of disparate non-interoperable systems and devices that are unable to communicate with each other. In this survey, we analyze the different approaches to achieving interoperability between domotic platforms existing today in the scientific and commercial worlds.Source: pp.1–34, 2020

See at: CNR ExploRA Restricted


2019 Report Restricted

KI-FOOT - Definizione dei requisiti e del design del prototipo
Palumbo F., Barsocchi P., Furfari F., Potortì F., Gotta A., Miori V., La Rosa D., Cassarà P., Tognetti A., Pellizzon M., Campigli L., Tesconi M., Zupone G., Petruzzi L.
Il documento contiene l'analisi dei requisiti del progetto e la definizione dei parametri biometrici/biomeccanici da rilevare, della piattaforma sensoristica necessaria, dell'interfaccia utente e il database per la memorizzazione delle informazioni.Source: Project report, KI-FOOT, Deliverable D1.1, 2019

See at: CNR ExploRA Restricted


2019 Report Restricted

KI-FOOT - Report sulla definizione delle tecnologie di analisi dati e signal processing
Palumbo F., Barsocchi P., Furfari F., Potortì F., Gotta A., Miori V., La Rosa D., Cassarà P.
Lo scopo di questo documento è la rassegna dello stato dell'arte delle tecniche per l'analisi del cammino, in particolare per l'estrazione degli indicatori individuati nel precedente documento D1.1. Inoltre, considerando i sensori selezionati per l'installazione nella scarpa, sono illustrate le metodologie per adattare gli algoritmi disponibili in letteratura al contesto di Ki-Foot.Source: Project report, KI-FOOT, Deliverable D2.1, 2019

See at: CNR ExploRA Restricted


2019 Report Restricted

Progetto SIGS - Architettura del Sistema (D3.1)
Baronti P., Barsocchi P., Ferro E., Furfari F., Di Giandomenico F., La Rosa D., Mavilia F., Miori V., Potortì F., Ancillotti E., Bolettieri S., Borgia E., Bruno R., Piscione P., Valerio L.
In questo documento presentiamo i risultati dell'Attività 3.1: "Definizione dell'architettura del sistema ICT per la gestione del sistema edificio". In particolare, viene definita l'architettura generale della piattaforma ICT per la raccolta e gestione dei dati da dispositivi IoT. Inoltre, sono presentate le tecnologie principali che costituiscono la piattaforma ICT, sia in termini di protocolli di comunicazione che di piattaforma software per la gestione ed erogazione di servizi ad applicazioni distribuite. Infine, vengono presentati i modelli di interazione fra le varie componenti che costituiscono la piattaforma ICT e gli attori del sistema.Source: Project report, SIGS, Deliverable D3.1, 2019

See at: CNR ExploRA Restricted


2019 Report Restricted

Progetto SIGS - Sistema di raccolta ed elaborazioni dati (D3.2)
Baronti P., Barsocchi P., Ferro E., Furfari F., Di Giandomenico F., La Rosa D., Mavilia F., Miori V., Potortì F., Ancillotti E., Bolettieri S., Borgia E., Bruno R., Piscione P., Valerio L.
In questo documento presentiamo i risultati dell'Attività 3.2: "Sviluppo della sensoristica per il monitoraggio dei consumi energetici" e dell'Attività 3.3: "Sviluppo del middleware di comunicazione e di gestione di grossi volumi da sensori eterogenei ". In particolare, vengono presentati i vari standard di comunicazione radio per dispositivi IoT che sono stati integrati nella nostra piattaforma, e per ogni tecnologia vengono descritti i sensori ed attuatori che sono integrati nella piattaforma. Inoltre, viene descritta l'architettura software dei componenti che permettono di integrare le diverse tecnologie di comunicazione IoT (ZigBee, ZWave e 6LoWPAN) con il Middleware di comunicazione e gestione dei dati di tipo publish/subscribe che è stato adottato come riferimento per la piattaforma ICT di raccolta e gestione dei dati. Infine, viene descritta l'architettura software della dashboard, cioè una applicazione web il cui scopo principale è la visualizzazione e manipolazione, attraverso un'interfaccia web, delle serie temporali e dei metadati dei dispositivi (sensori e attuatori) di una rete di sensori.Source: Project report, SIGS, Deliverable D3.2, 2019

See at: CNR ExploRA Restricted


2019 Conference article Open Access OPEN

Interoperability of home automation systems as a critical challenge for IoT
Miori V., Russo D., Ferrucci L.
The spread of enabling technologies for the Internet of Things allows the creation of new scenarios in which home automation plays a significant role. Platforms for smart cities and communities, which must include applications for energy efficiency, health, mobility, security, etc., cannot ignore the use of data gathered directly from homes. In order to implement such scenarios, all the related technological infrastructure and home systems must be able to understand each other and exchange information. In this work, we present a new platform that achieves interoperability between heterogeneous home automation systems. It allows different, incompatible technologies to cooperate inside and outside the home, thus creating a single ecosystem. In order to achieve tins goal, specific problems need to be solved to be able to construct 'bridges' between the various home automation networks currently in use. In this regard, some specific solutions adopted for integrating two different technologies (KNX and MyHome) within a home automation platform are illustrated.Source: 2019 4th International Conference on Computing, Communications and Security (ICCCS), Rome, Italy, 10-11 October, 2019
DOI: 10.1109/cccs.2019.8888125

See at: ISTI Repository Open Access | academic.microsoft.com Restricted | dblp.uni-trier.de Restricted | ieeexplore.ieee.org Restricted | CNR ExploRA Restricted | xplorestaging.ieee.org Restricted


2019 Report Open Access OPEN

Analisi dello stato dell'arte e individuazione dei criteri per la misurabilità delle performance della piattaforma per l'interoperabilità dei sistemi domotici
Miori V., Russo D., Ferrucci L.
Il documento descrive e analizza i criteri per la misurabilità delle performance, allo stato dell'arte. Per perseguire questo obiettivo vengono, in prima istanza, presi in considerazione gli elementi di interesse che sono oggetto di tale misurabilità. Successivamente, vengono definite le metodologie di applicazione dei criteri che sono alla base degli strumenti identificati come idonei allo scopo. Per completezza, vengono poi presentate anche le modalità di svolgimento dei test di valutazione nei quali vengono applicati di tali criteri, nei diversi contesti previsti dalla letteratura scientifica in argomento.Source: ISTI Technical reports, 2019

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Open Access


2019 Report Open Access OPEN

Definizione dell'architettura del framework di interoperabilità domotica con analisi di vincoli ed interazioni con le LAN
Miori V., Russo D., Ferrucci L.
In questo documento viene effettuata l'analisi delle interazioni tra il framework SHELL e le altre LAN, viste come le altre possibili installazioni domotiche di natura più o meno proprietaria (ad esempio, KNX, MyHome, Zwave, ZigBEE, ecc.). Dopo un breve escursus sulle caratteristiche di funzionamento dei framework di interoperabilità già esistenti in letteratura, ne vengono analizzate le problematiche generali in termini di limiti e vincoli possibili alla interoperabilità tra il framework SHELL e le LAN e tra le LAN connesse al framework stesso.Source: ISTI Technical reports, 2019

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Open Access


2019 Report Open Access OPEN

L'adattamento dei gateway al framework di interoperabilità domotica
Miori V., Russo D., Ferrucci L., Pillitteri L.
Lo scopo del documento è quello di descrivere il ruolo che avranno i gateway all'interno della piattaforma SHELL. In particolare sono descritte le caratteristiche e funzionalità che essi dovranno offrire, con soluzioni pratiche e generali per la loro implementazione.Source: ISTI Technical reports, 2019

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Open Access


2019 Report Open Access OPEN

Stato dell'arte e criteri per la misurabilità delle performance richieste al manager dell'efficienza energetica
Miori V., Russo D., Ferrucci L. Pillitteri L.
In questo documento vengono introdotti e analizzati i criteri di misurabilità delle performance richieste a rEMpy, il manager dell'efficienza energetica. Nella prima parte del documento viene introdotta l'architettura del manager dell'energia, i suoi componenti e i requisiti funzionali; nella seconda parte, vengono definiti i parametri di performance che il manager deve soddisfare ed i metodi algoritmici e di gestione dei profili energetici, con analisi delle metodologie associate. Infine, nella terza parte, viene introdotto e descritto uno standard internazionale, LEED, atto a certificare l'efficienza raggiunta dal manager e quindi utilizzato come criterio per la misurabilità delle performance richieste.Source: ISTI Technical reports, 2019

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Open Access


2019 Report Open Access OPEN

Caratterizzazione dei test funzionali per la valutazione delle performance dell'energy manager
Miori V., Russo D., Ferrucci L., Pillitteri L.
In questo documento verranno illustrate le attività e i risultati che hanno portato alla definizione dei test funzionali per la valutazione delle performance, sia a livello di simulazione al calcolatore sia a livello di dimostratore. In particolare, protocolli di test proposti verteranno sui determinati macro-criteri di valutazione che riportiamo di seguito: oInteroperabilità dei dispositivi coinvolti per l'energy management oPrestazioni funzionali ed integrazione dei diversi moduli dell'energy manager e degli algoritmi sviluppati oRisparmio energetico e livello di comfort globale per l'utente oUtilizzabilità e fruibilità del manager oRispetto delle certificazioni LEEDv4, da applicare all'edificio di cui fanno parte i dispositivi (sorgenti energetiche costituite dalle reti di fornitura di operatori nazionali di gas e energia elettrica eventuali fonti rinnovabili come pannelli solari o micro CHP, sistemi di storage e tutti i tipi di carichi) e l'energy manager Inoltre, per ogni criterio verranno identificati dei criteri più specifici e verranno stabiliti degli adeguati livelli di soddisfacimento, sulla base dei quali verranno indicati i test funzionali da eseguire secondo una determinata sequenza operativa.Source: ISTI Technical reports, 2019

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Open Access


2019 Report Open Access OPEN

Analisi dello stato dell'arte e individuazione dei criteri per la misurabilità delle performance richieste al manager del comfort termoigrometrico
Miori V., Russo D., Ferrucci L., Pillitteri L.
Lo scopo del documento è l'individuazione dei criteri per misurare le performance del manager del comfort termoigrometrico. A tal fine viene passato in rassegna Io stato dell'arte dei parametri da valutare, i relativi indici di comfort termoigrometrico e la normativa di riferimento. Vengono altresì evidenziate e spiegate le principali grandezze da misurare. Infine vengono fatti alcuni cenni su alcuni strumenti per la misura di tali grandezze microclimatiche.Source: ISTI Technical reports, 2019

See at: ISTI Repository Open Access | CNR ExploRA Open Access